L’ ANGOLO DI GIACOMO

22FEBBRAIO19

 

Milan-Empoli 3-0

Terza vittoria consecutiva in campionato e ancora tre gol: il momento positivo del Milan in campionato continua contro l’Empoli e se il 3-0 consolida il quarto posto fondamentale in chiave Champions, la notizia migliore per Gattuso è che i tre punti sono arrivati senza nemmeno dover strafare. Un successo nel segno del tre e di Piatek, micidiale in area di rigore nel farsi trovare pronto a scardinare la difesa della squadra di Iachini che da lì in poi si è sciolta dopo un primo tempo più che dignitoso. Il raddoppio di Kessie appena due minuti dopo il gol del “pistolero” ha chiuso con quaranta minuti di anticipo una contesa che ha regalato a Castillejo, migliore in campo, anche la gioia del gol. Del resto il Milan sta bene fisicamente e mentalmente, con tre punti in più può concentrarsi sull’andata della semifinale di Coppa Italia. Senza Suso squalificato, Gattuso ha stravolto la fascia destra concedendo del riposo a Calabria e dando fiducia tanto a Castillejo quanto a Conti. Meccanismi da oleare che hanno rallentato l’approccio alla gara del Milan, compassato dopo il vantaggio annullato dal Var di Paquetà. Poi piano piano proprio con Castillejo sono arrivati i primi pericoli sui quali Dragowski ha saputo metterci una pezza. Con tanti errori in fase di impostazione di Kessie e Bakayoko, ben contenuti dal pressing del centrocampo dell’Empoli, e una manovra lenta e prevedibile, il primo tempo è scivolato via senza gol e senza troppe emozioni. Esattamente il contrario rispetto all’inizio della ripresa dove in sei minuti il Milan si è trovato sul doppio vantaggio. Prima il cartellino timbrato da Piatek al 49′, glaciale e letale in area di rigore ad approfittare dell’assist di Calhanoglu e dell’errore in uscita di Bennacer; poi Kessie al 51′ con lo scavetto, liberato davanti al portiere da Castillejo. Un uno-due arrivato pochi secondi dopo l’occasione di Krunic che ha praticamente aperto e chiuso la partita con largo anticipo, lasciando spazio all’accademia rossonera. Al 67′ il tris di Castillejo su assist di Conti ha completato l’opera, evitando il poker solo a causa del Var sulla rete tutta grinta di Borini annullata per fuorigioco di Cutrone. Poco male, il 2019 positivo del Milan continua così come l’ottimo momento della fase difensiva rossonera ancora una volta in grado di ottenere un clean sheet grazie anche alla grande parata di Donnarumma nel recupero sul colpo di tacco ravvicinato di Ucan. Non avrebbe cambiato gli equilibri, ma resta un segnale importante di concentrazione e determinazione. Ora e sempre forza Milan