Tutti gli articoli di Redazione

FERRARESE LASCIA LA PRESIDENZA DEL MILAN CLUB MONOPOLI

Il Consiglio Direttivo del Milan Club Monopoli ha accolto le dimissioni volontarie di Giacomo Ferrarese dal ruolo di Presidente della nostra associazione per inderogabili motivi personali e professionali. Ferrarese resterà socio ordinario del nostro club. Ringraziandolo per il contributo svolto al servizio della nostra associazione porgiamo al nostro ex Presidente gli auguri per il proseguo del suo percorso di vita professionale.

QUESTA VOLTA NON FU FATAL VERONA

È a Verona che il Milan riscopre altre cose buone, utili a concludere la stagione in sicurezza Champions e soprattutto a spingere la squadra lungo il cammino dell’Europa League. Il gol di Theo, straripante a sinistra, la versatilità di Okafor, l’abbondanza a centrocampo e il gran gol di Chukwueze. E’ il quinto successo consecutivo considerate tutte le competizioni, tris vincente in campionato. Le cattive notizie, come al solito, arrivano dalla difesa: il Milan subisce il gol di Noslin e saluta dopo un tempo Kalulu per una distorsione al ginocchio. Il Verona resta due punti avanti alla zona salvezza e alla vigilia di Pasqua avrà un primo scontro salvezza a Cagliari.

IL DIAVOLO SOFFRE, MA FA POKER

Il Milan batte 4-2 lo Slavia Praga nell’andata degli ottavi di finale di Europa League, conquistando con un po’ di sofferenza il primo round della doppia sfida. I rossoneri guadagnano la superiorità numerica a metà primo tempo per l’espulsione diretta di Diouf (fallaccio su Pulisic) e la sbloccano al 34′ con una zuccata di Giroud. Doudera pareggia subito i conti per i cechi, ma Reijnders e Loftus-Cheek piazzano l’allungo a fine primo tempo. Nella ripresa la squadra di Pioli fatica a trovare spazi, al 65′ incassa il gol di Schranz, ma all’85’, su una delle poche iniziative di Leao, arriva la zampata di Pulisic che lascia Pioli un po’ più tranquillo in vista del ritorno di giovedì 14.

ASSALTO ALL’OLIMPICO

Il Milan supera 1-0 la Lazio nel primo anticipo della 27^ giornata di Serie A e torna alla vittoria in campionato, accorciando momentaneamente a -1 dalla Juventus seconda. I rossoneri soffrono nel primo tempo, ma riescono a reggere l’urto biancoceleste. A inizio ripresa guadagnano la superiorità numerica per l’espulsione di Pellegrini e dopo un tanto lungo quando confuso assedio trovano il gol vittoria col subentrato Okafor (88′). Finale incandescente, con altri due rossi per la squadra di casa: espulsi Marusic e Guendouzi. Seconda sconfitta di fila per la Lazio, che resta lontanissima dalla zona Champions League.

RIGORE ESAGERATO!!!

Milan-Atalanta 1-1 nel posticipo domenicale della 26^ giornata di Serie A. A San Siro, lo scontro diretto per la corsa alla Champions League è terminato senza vincitori né vinti nonostante diverse occasioni da gol. Rossoneri subito in vantaggio con una giocata personale di Leao al 3′, ma ripresi al 42′ dal rigore di Koopmeiners. Nella ripresa la squadra di Pioli ha creato diverse occasioni con Pulisic e Loftus-Cheeek scontrandosi con le parate di Carnesecchi.

DIAVOLO STRABILIANTE

Quando in gioco c’è una Coppa il Diavolo non ammette ragione. Serata di gala per il Milan di Pioli che nell’andata del playoff di Europa League ha battuto 3-0 il Rennes a San Siro. Dopo la traversa colpita da Leao in apertura del match, i rossoneri hanno mantenuto il controllo del gioco sbloccando la partita al 32′ con un colpo di testa di Loftus-Cheek. L’inglese si è ripetuto, sempre di testa, a inizio ripresa sugli sviluppi di corner (47′) e sei minuti più tardi è stato Leao (53′) a calare il tris in collaborazione con Hernandez. Gara di ritorno il 22 febbraio a Rennes.

VITTORIA SUDATA

Il Milan batte 1-0 il Napoli nel posticipo della 24^ giornata di Serie A. A San Siro, i rossoneri di Pioli hanno capitalizzato al massimo la rete di Theo Hernandez al 25′ con una ripartenza veloce orchestrata da Giroud e Leao. Dopo aver sfiorato più volte il raddoppio a inizio ripresa, il Milan ha sofferto la reazione del Napoli rigenerato dall’ingresso di Politano. L’occasione maggiore è arrivata all’89’ con il palo colpito da Lindstrom con deviazione di Simic. 

JOVICGOL!!!!

Nella 23^ giornata di Serie A, il Milan batte 3-2 in rimonta il Frosinone e consolida il terzo posto in classifica, portandosi almeno per una notte a -4 dalla Juve e a -5 dall’Inter. Gara divertente quella dello Stirpe, sbloccata al 17′ da un colpo di testa di Giroud su assist di Leao. Il portoghese, però, qualche minuto dopo regala un rigore ai ciociari con un tocco di braccio e dal dischetto Soulé non sbaglia (24′). Al 65′ il sorpasso del Frosinone è firmato da Mazzitelli con la complicità di Maignan. Al 72′ in tuffo di testa Gabbia firma il 2-2, poi Jovic entrato pochi secondi prima fulmina Turati dopo un rimpallo con Valeri.

RIGORI!!!

Il Milan non va oltre il 2-2 contro il Bologna nel quarto anticipo della 22^ giornata di Serie A e frena la sua rincorsa a Juventus e Inter. I rossoneri vanno sotto al 29′ puniti da Zirkzee, sbagliano un rigore con Giroud (parato da Skorupski), ma trovano il pari al 45′ grazie a un’incursione di Loftus-Cheek. Nella ripresa la squadra di Pioli si conquista un secondo penalty, fallisce anche questo con Theo Hernandez (palo), ma all’83’ trova il gol che ribalta l’incontro, ancora con il centrocampista inglese. In pieno recupero è di nuovo decisivo un tiro dal dischetto: Maignan intuisce, ma Orsolini non sbaglia e stoppa i rossoneri dopo quattro vittorie di fila.

DIAVOLOLETTO OKAFOR

Il Milan batte 3-2 l’Udinese nel secondo anticipo della 21^ giornata di Serie A, torna a vincere a Udine dopo oltre tre anni e prosegue la sua rincorsa a Juventus e Inter. Partita dalle mille emozioni quella del Friuli: nel primo tempo Samardzic risponde a Loftus-Cheek, nella ripresa Thauvin completa il ribaltone a favore dei padroni di casa, ma a deciderla sono poi i cambi di Pioli. Prima Jovic trova il pareggio di testa, poi Okafor completa la contro rimonta sugli sviluppi di corner, in pieno recupero. Sesto risultato utile di fila per i rossoneri.