Archivi categoria: news

MALDINI CERCA ALLEATI

Nell’ultimo periodo il nome di Paolo Maldini è stato accostato con sempre maggiore insistenza al futuro del Milan. Con l’eventuale arrivo di Mr. Bee l’ex capitano rossonero potrebbe tornare protagonista nel nuovo organigramma societario. Secondo Maldini, la cessione del club deve però essere vincolata alla liquidità dei nuovi proprietari: “Gli investitori stranieri? Se possono portare certe cifre sicuramente è una buona idea”. Per quanto riguarda un ingresso futuro in società, l’ex numero 3 glissa: “Da 50 anni c’è un membro della famiglia Maldini tesserato nel Milan. Ora c’è mio figlio Christian e speriamo che il futuro sia lui…”. Presente alla partita benefica #matchforExpo organizzata da Javier Zanetti, Maldini non risparmia i complimenti per l’ex capitano dell’Inter: “Passo spesso a San Siro, abito vicino allo stadio. Zanetti è stato un avversario molto duro, un vero esempio per tutti”. Non poteva ovviamente mancare, infine, un commento sull’annata disastrosa del Milan di Inzaghi: “C’è poco da dire, i risultati sono questi, è una stagione veramente negativa”.

IL SOGNO DIVENTA REALTA’….SI VA A MILANELLO

Ieri pomeriggio  nella finale Regionale Pugliese  del Trofeo Nereo Rocco riservato alla categoria Giovanissimi di calcio a 11 giunta quest’anno alla 42^ edizione, che si è disputato sul campo Comunale di Terlizzi, ha visto affrontarsi in una gara dura e fisica1

i Milan Club Monopoli/ASD Esperia Monopoli Vs il Milan Club Bovino Silvio Berlusconi/ASD Cosmano Foggia, I Rossoneri Monopolitani si sono imposti per 2a0 sui Dauni rossoneri. 4C’è da dire che ancora una volta il sodalizio calcistico monopolitano dell’Esperia che ormai vanta una storia più che ventennale grazie al suo fondatore ex calciatore professionista e ora Presidente onorario Valeriano Prestanti, continua a vincere e convincere in  questa indimenticabile stagione calcistica, riuscendo non solo a vincere il proprio campionato provinciale, e a qualificarsi alle fasi regionali, senza problemi reverenziali,  eliminando tutti gli avversari.  In tutto ciò si inserisce anche la partecipazione alla fase finale che si svolgerà nel centro sportivo del famoso e blasonato diavolo meneghino meglio conosciuto come  Milanello del 42° Trofeo dedicato all’idimenticabile Paron Nereo Rocco riservato ai Milan Club di tutta Italia,  dal 13 al 14 giugno prossimi, convinti di poter far valere i loro mezzi al cospetto di altre 3 agguerrite e giovani compagini calcistiche del centro e nord Italia. Da parte del Consiglio Direttivo del sodalizio rossonero Monopolitano, c’è grande entusiasmo in quanto si viene a realizzare un sogno che dura da oltre 25 anni e che quest’anno vede i monopolitani primeggiare nella competizione calcistica regionale pugliese dell’Associazione italiana Milan  Club, e realizzare il sogno di portare i giovani calciatori monopolitani a mettersi in bella mostra al cospetto degli osservatori dell’AC MILAN,5

con la consapevolezza di poter non solo vincere la Coppa Italia dei Milan Club, ma di poter lanciare qualche giovane talentino dell’Esperia nel Vivaio del Diavolo Meneghino, con la speranza di vederla fra qualche anno alzare al cielo i prestigiosi trofei nazionali, europei e Mondiali, come hanno fatto Inzaghi, Baresi e portare il nome della nostra città sui Mass media nazionali e internazionali, dandole lustro come ha fatto negli anni scorsi e continua il grande tifoso rossonero ed ex calciatore dell’Esperia Giandomenico Mesto. Dal canto suo l’ottimismo e la gioia del Milan club Monopolitano si può racchiudere in delle brevi dichiarazioni lasciate ai nostri microfoni dal Presidente Giovanni Greco e dal Presidente Onorario Massimo Girolami, 6che rispettivamente hanno dichiarato – Sono felice di poter andare a Milanello nel prossimo mese di giugno a seguire le competizioni della nostra squadra cittadina allenata dal mio grande amico Domenico Biasi, con la consapevolezza di potercela giocare con tutti senza timore reverenziali e di voler portare in città quest’altro importante trofeo calcistico.  Da parte sua Il presidente Onorario Massimo Girolami ha dichiarato – Vedere dopo 28 anni il Milan Club della nostra città portare i giovani dell’Esperia a Milanello, mi sembra ancora un sogno, che con fatica sto ancora mettendo a fuoco, rendendomi conto che con questo nuovo evento nazionale, che porterà la nostra città alla ribalta nazionale, con tanti amici siamo riusciti nel corso dell’ultimo decennio a farci conoscere innanzitutto in Italia, in Europa e nel Mondo, risultando uno dei club più  dinamici e intraprendenti dell’AIMC, con l’obbiettivo di scrivere ancora nei prossimi anni altre interessanti pagine, come è già successo in questi lunghi, interessanti e travagliati quasi 28 anni, con la consapevolezza di veder crescere i nuovi ragazzi, che si preparano a formare il nuovo direttivo, e a condurlo negli anni futuri con la consapevolezza che presto il Diavolo Meneghino torni ad essere Re come è stato negli anni 80,90, 2000, ritornando a primeggiare negli stadi, Italiani, Europei e Mondiali, la storia continuerà a parlare di Milan e di Milan Club Monopoli in un dualismo e simbosi perfetta. Colgo l’occasione per invitare tutti gli sportivi e tifosi milanisti monopolitani a partecipare alle nostre iniziative, e a frequentare la nostra sede perché nei prossimi mesi ci saranno delle nuove interessanti novità…

C’ERA UNA VOLTA IL DERBY

Inter-Milan 0-0. Un punto ciascuno che serve a niente per i progetti di Europa League e non risolve la doppia crisi. Ma un punto ricco di momenti “caldi”: un gol annullato ad Alex, un altro tolto a Palacio, un rigore negato all’Inter, un autogol di Mexes annullato. L’Inter si è arrabbiata molto, e ha giocato meglio. Lo 0-0 serve a poco, si sa. Ma perdere il derby sarebbe stato grave. Per tutte e due.

ADDIO SOGNI DI GLORIA

Nel posticipo della 30^ giornata di Serie A Milan e Sampdoria pareggiano per 1-1 a San Siro, un risultato che va meglio ai blucerchiati che difendono il sesto posto che per i rossoneri rimane lontano 7 punti. La gara si sblocca nella ripresa: Soriano fulmina Diego Lopez al 13′ servito da una magia di Eto’o. La Samp ha la gara in mano, ma al 29′ Duncan devia goffamente nella sua porta una mezza rovesciata di De Jong. Nel finale palo di Suso.

IL MILAN BEFFATO AL 94′

Ancora un mezzo passo falso per il Milan di Inzaghi nell’anticipo della ventiseiesima giornata di Serie A. I rossoneri non sono andati oltre il 2-2 interno contro il Verona e la panchina del tecnico resta in bilico. Botta e risposta tra Toni e Menez dal dischetto nel primo tempo. Al rientro in campo Mexes propizia l’autorete di Tachtsidis che poco dopo colpisce la traversa. Al 94′ Nico Lopez, entrato da poco, firma il pareggio.

L’EUROPA SI ALLONTANA

Nel primo anticipo della 25^ giornata di Serie A, il Milan non va oltre lo 0-0 contro il Chievo e rallenta la sua rincorsa per un posto in Europa League. Al Bentegodi nel primo tempo trionfa la noia: l’occasione più nitida è per Pellissier, con Antonelli che rischia l’autorete. Nella ripresa Inzaghi si gioca la carta Honda e il giapponese prende la traversa (3′). I veneti sono pericolosi con Schelotto e Paloschi, ma Lopez fa buona guardia.

2a0 AL CESENA, E IL DIAVOLO RITROVA IL SORRISO

Missione compiuta. A San Siro il Milan batte il Cesena 2-0 e riprende la difficile corsa verso l’Europa. Gara ordinata per i rossoneri, che al 22′ sbloccano il match con un rasoterra di Bonaventura. Sul finire del primo tempo Abbiati salva il risultato su De Feudis. Poi nella ripresa il Cesena prova ad agguantare il pari, ma è ancora il Milan ad andare vicino al gol (palo di Bonaventura). Nel finale poi Pazzini firma il raddoppio su rigore.

IL MILAN NON VA OLTRE IL PARI A SAN SIRO

Un Milan piccolo, confuso e fischiato non va oltre il pari con l’Empoli a San Siro. La partita che doveva segnare la ripartenza dei rossoneri conferma invece quanto la squadra di Inzaghi abbia perso equilibrio, forza e pericolosità. Dopo il vantaggio sofferto e fortunato di Destro in chiusura di primo tempo, è di Maccarone il pari dell’Empoli al 69° 1-1 che il Milan, in nove per l’espulsione di Diego Lopez e il ko di Paletta, tiene a fatica.

IL MILAN SI ARRENDE ALLA JUVE

Non si ferma la cavalcata della Juventus in testa alla classifica di Serie A. Nell’anticipo serale della 22.ma giornata, i bianconeri hanno superato 3-1 il Milan allo Stadium portandosi momentaneamente a +10 sulla Roma. Vantaggio di Tevez al 15′ dopo una fuga in solitario nella metà campo del Milan. Il pareggio di Antonelli (28′) dura solo tre minuti per il gol di Bonucci (31′) entrambi da corner. Nella ripresa il tris di Morata al 65′.

CHI SCENDE IN CAMPO?

Juventus: Sembra ormai improbabile che Caceres riesca anche solo ad andare in panchina questa sera nella supersfida Juve-Milan. Allegri è indeciso se puntare su Padoin o lanciare Sturaro terzino, data anche la squalifica di Lichtsteiner. A centrocampo, il quartetto titolare, con Vidal da trequartista. Davanti Tevez sicuro del posto, ma deve superare un attacco febbrile dell’ultimo momento. Se recupera, al suo fianco uno tra Morata (favorito) e Llorente.

Milan: Niente da fare per De Jong, fuori al 95% anche Montolivo. Inzaghi si ritrova ancora una volta in emergenza a centrocampo dove è ballottaggio tra Van Ginkel ed Essien per il posto davanti alla difesa con Poli e Muntari ai suoi lati nel 4-3-3. Senza Destro squalificato, davanti non c’è Pazzini, ma Menez falso 9 con Cerci (o Honda) e Bonaventura sulle fasce.L’alternativa è spostare l’ex atalantino in mediana e inserire Honda davanti a sinistra. Dietro, nonostante l’exploit col Parma, dovrebbe tornare in panchina Zaccardo: a destra giocherà Rami con Alex al centro e i debutti di Paletta e Antonelli. Fuori anche Bocchetti.